IMPIANTI ANTINTRUSIONE

Nessuno, nella propria vita, desidererebbe subire un furto. Essere derubati significa essere privati di cose che ci stanno care, ed essere violati nell’intimità della propria casa o nella certezza della propria attività.
Affidarsi a Pemac, società leader nel settore degli impianti di videosorveglianza edantifurto, è la scelta migliore che si può fare se si tiene alla propria sicurezza. I sistemi Pemac, infatti, integrano diversi componenti per garantirvi il migliore livello di protezione contro ogni tipo d’intrusione o furto.

Le immagini raccolte dalle telecamere potranno essere inviate al vostro computer personale, dal quale saranno inviate – qualora lo desideriate – al vostro telefono cellulare con tecnologia GPRS/UMTS, in modo da poter controllare personalmente ed in tempo reale la vostra abitazione, anche quando siete lontani.

I sistemi di controllo per i furti possono essere integrati anche con sensori di movimento, che vi garantiscono la massima protezione. Ne esistono di cablati e senza fili, teleassistibili e telegestibili per installazioni residenziali, commerciali, industriali bancarie e militari. Prodotti con marchio IMQ-Allarme, realizzati in conformità alle norme CEI.

 

Un impianto antifurto é costituito da 5 parti essenziali:

01. LA CENTRALE ANTIFURTO

E’ il cuore dell’impianto. Riceve i segnali d’allarme dai sensori e li invia agli avvisatori. Gestisce i tempi di ingresso e uscita delle zone ritardate, i tempi della sirena, e le chiavi per l’accensione e lo spegnimento dell’impianto, può utilizzare la tecnologia cablata o quella senza fili.

SIEMENS SPC

Semplicità di installazione e di funzionamento, insieme ad elevata flessibilità e avanzata connettività sono il cuore dell’architettura del sistema SPC. Questo è un vero sistema d’allarme ibrido con 8 zone cablate integrate e un ricevitore senza fili opzionale in grado di comunicare con rivelatori SiWay, fornendo una maggiore sicurezza da interferenze e sabotaggi. La gamma comprende 3 centrali, con 8 ingressi zona espandibili, rispettivamente, a 32, 128 e 512 zone, disponibili anche in versione con collegamento in rete TCP/IP integrato, per un collegamento Ethernet con indirizzo statico o dinamico, che consente il controllo, la programmazione e la diagnostica remota.

Le centrali sono provviste di 6 uscite, fino a 2 porte seriali e 2 connettori per il collegamento al modem PSTN o GSM. È possibile espandere il sistema aggiungendo moduli di espansione o tastiere collegati su rete ad anello. Il bus di comunicazione può arrivare fino ad una distanza massima di m 400 fra ciascun modulo. Tutte le centrali consentono una “reale” suddivisione del sistema, permettendo soluzioni multi-aree e multi-utenti. I sistemi multi-utenti sono in grado di riportare più codici utenti alle Centrali di Sorveglianza e permettono la notifica separata (SMS) a specifici utenti.

Per una maggiore sicurezza, anche l’accesso al Web server è suddiviso con verifica per ciascun utente. Tutte le centrali della gamma SPC sono progettate in base ai nuovi standard europei EN50131, consentendo installazioni pienamente conformi ad essi. Con la sua semplicità di programmazione, tre livelli di comunicazione e un funzionamento intuitivo, il sistema SPC porta la sicurezza antintrusione ad un nuovo livello di integrazione, connettività e flessibilità in ogni situazione.

SINTONY

I sistemi antintrusione della serie Sintony sono la soluzione ideale per le organizzazioni che desiderano investire saggiamente nella sicurezza. Modulare e scalabile, ha come elemento chiave la facilità di utilizzo e l’adattabilità con qualsiasi sistema nel  rilevamento delle intrusioni. Semplice e veloce sia da installare che da utilizzare, cablata o wireless, la famiglia di centrali della serie Sintony, può essere programmata anche mediante software, rendendola così in grado di adattarsi alle esigenze individuali di ogni applicazione.

IC60

Specificamente progettato per la casa e le piccole imprese, questo multi-funzionale sistema di sicurezza unisce la sicurezza e le funzionalità di comfort su un unico sistema, il che rende la scelta giusta per chi cerca una rilevazione intelligente delle intrusioni, una totale sicurezza e la massima comodità. Il suo pannello di controllo elegante e tastiera sono il cuore del sistema, sia cablata che wireless: gli avvisi con SMS, la rivelazione delle perdite d’acqua o anche il controllo dell’illuminazione sono solo alcune delle funzionalità che offerte IC60, così si è sicuri che ovunque voi siate, la vostra casa o il vostro business è in mani sicure. IC60 è semplice e affidabile.

Prestazioni Generali

  •  Installazione e programmazione semplice e rapida
  • Porta Ethernet a bordo e Web server integrato per configurazione, diagnostica e controllo remoto
  • Tastiere con menu guidato intuitivo
  • Modem PSTN e GSM ad innesto direttamente inseribili su scheda principale
  • Gestione Multi-utente/Multi-locatari
  • Programmatore rapido per porta USB per salvataggio e trasferimento configurazione
  • Gamma completa per impianti da piccole a grandi dimensioni con un’unica linea di prodotti
  • Tastiere con display alfanumerico a due righe retroilluminato di colore blu e indicazioni a simboli
  • Gestione SMS su GSM
  • IP ready per collegamento alla rete aziendale o a Internet domestico
  • Web server integrato per il controllo del sistema attraverso un browser web
  • Tastiere con lettore a prossimità integrato per inserimento/disinserimento sistema
  • Messaggistica SMS di allarme attraverso modem GSM
  • Accesso da remoto attraverso linea telefonica o connessione Internet
  • Sistema espandibile che consente familiarità con il sistema nel passaggio da piccole a grandi dimensioni
  • Ricevitore senza fili SiWay
  • Software di programmazione SPC-PRO
  • Automazione domestica con dispositivi X

02. GLI ATTIVATORI

Possono essere tastiere numeriche, chiavi elettroniche o telecomandi. Hanno lo scopo di inserire/disinserire o parzializare il sistema.
Dalle tastiere inoltre è possibile escludere le zone, visualizzare la memoria degli eventi e permettere all’ utente, in base alle abilitazioni, di gestire autonomamente il proprio impianto.

03. I SENSORI

Sono i dispositivi elettronici che rilevano la presenza dell’intruso nella proprietà. La tipologia dei sensori varia in funzione degli ambienti da proteggere:
sensore-web

Sensori a Infrarossi Passivi
Rilevano le variazioni di temperatura nell’ambiente dovute a movimenti di corpi “caldi”. Sono particolarmente indicati per posizioni civili di piccole e medie dimensioni.

Sensori a microonde
Rilevano il movimento di masse nell’ambiente. Sono indicati per grandi aree e luoghi ad alto rischio.

Sensori a doppia tecnologia
I dispositivi più sofisticati, combinano le due precedenti tecnologie di rilevazione riducendo al minimo gli allarmi impropri dovuti a fattori ambientali. Sono particolarmente indicati per ambienti industriali e commerciali. L’analisi intelligente del segnale degli affidabili rilevatori dal design moderno vi protegge da sorprese sgradevoli. Tutti i componenti sono disponibili per l’installazione con o senza fili.

04. GLI AVVISATORI

Sono i dispositivi che segnalano la situazione di allarme in corso:

Sirena
L’elevato impatto sonoro funziona sia come deterrente sorprendendo l’intruso, sia come segnalazione per l’intervento. Il lampeggiante indica con precisione il luogo dell’effrazione.

Combinatore telefonico
Al momento dell’allarme chiama automaticamente una serie di numeri telefonici preimpostati inviando un messaggio vocale o un sms che indica il luogo dove é avvenuto il furto.

05. PROTEZIONI DA ESTERNO

Quando si vuole aumentare il grado di protezione di un immobile, la soluzione migliore è di “allarmare” anche il perimetro esterno dello stesso con:
– PROTEZIONI PERIMETRALI PER BALCONI TERRAZZI;
– PROTEZIONI PERIMETRALI PER GIARDINI E/O CORTILI;
– PROTEZIONI PERIMETRALI PER SITI COMMERCIALI, INDUSTRIALI, ECC.;

Esistono tipologie di protezione per esterno di vario tipo:

SENSORI AD INFRAROSSI PER ESTERNI:

I rivelatori da esterno della serie VX permettono di realizzare una protezione esterna della massima affidabilità.
Grazie ai 2 sensori piroelettrici che lavorano in parallelo, i rivelatori della serie VX sono in grado di eliminare i falsi allarmi provocati da piccoli animali, repentini scrosci di pioggia ed altri disturbi presenti all’esterno.
La corretta installazione e taratura del rivelatore permette di ottenere un controllo accurato della portata di rilevazione. La regolazione della sensibilità, il conteggio degli impulsi, il circuito di compensazione della temperatura e la doppia schermatura conduttiva assicurano ai rivelatori VX alte prestazioni.
I rivelatori da esterno della serie VX risultano essere sistemi di allarme ottimali per la protezione di balconi, terrazzi, perimetri di ville ed aree esterne di varia natura. Disponibili anche in versione “rec”, cioè con messaggio preregistrato di avviso di invasione di area protetta.

MINIBARRIERE AD INFRAROSSI ATTIVI PER FINESTRE E PORTE FINESTRE:

Le mini barriere ad infrarossi attivi rappresentano la soluzione più avanzata ed esteticamente più valida e versatile che attualmente offre il mercato per realizzare una protezione perimetrale di un varco d’accesso.
Ogni coppia è composta da 2 unità simili da installare ai lati del varco da proteggere. Nelle abitazioni vengono normalmente installate fra il serramento interno ed il serramento esterno. Sono composte da un’unità trasmittente ed una ricevente. L’unità trasmittente emette una sequenza codificata di raggi infrarossi che vengono ricevuti dall’altra unità.
Prodotte con alluminio di alta qualità risultano robuste e resistenti. Grazie al ridotto passo fra i raggi risultano altamente sicure. In virtù delle ridotte dimensioni (25,0×20,0 mm di sezione ) risultano poco visibili ed esteticamente gradevoli.
Sono disponibili in altezze variabili da 40 a 244 cm. La portata massima operativa (in esterno) varia da 1 a 12 metri.
Sono dotate di un sistema di autoallineamento ed autoregolazione della portata. Un led di segnalazione d’allarme e la modalità di fissaggio “Plug and Play” rendono l’installazione semplice e veloce.

Le nuove mini barriere ad infrarossi attivi non necessitano di nessun sincronismo filare in quanto ogni raggio è riconosciuto tramite codici ottici differenziati. Infatti, si ha un Sincronismo Ottico con assegnazione di codici differenti e univoci ad ognuno dei raggi.
Tutto il funzionamento è gestito da un microprocessore che prima di generare un allarme tiene conto dell’interruzione di un determinato numero di raggi e della relativa velocità discriminando il più possibile fra interruzioni accidentale e procurate da tentativi di intrusione.

BARRIERE AD INFRAROSSI ATTIVI FINO A 150 METRI:

Serie di barriere ad infrarossi attivi a doppio raggio, dotate di ottica di alta qualità per permettere elevate prestazioni. La segnalazione di allarme si ottiene interrompendo simultaneamente due raggi. Dotate di controllo automatico del guadagno (AGC), regolazione della velocità di attraversamento, oscillatore quarzato per una maggiore stabilità del segnale. Portate variabili da 25, 50, 100, 150 metri.

BARRIERE A MICROONDE:

Il sistema di barriere a microonde opera con due elementi separati, un trasmettitore ed un ricevitore, che creano una barriera di protezione con una portata variabile da 15 metri a 200m. Una vasta gamma di modalità d’installazione assicura sempre la massima efficacia operativa qualunque sia la zona da proteggere.

L’impianto è dotato di circuiti di elaborazione dei segnali realizzati in modo da garantire un perfetto funzionamento anche in condizioni ambientali avverse.

SISTEMI INTERRATI IDRAULICI O A FIBRA OTTICA:

Il sistema interrato GPS, Ground Perimeter System, è la risposta ideale a qualsiasi esigenza di protezioni perimetrali esterne.
Viene completamente installato sotto il livello del terreno e pertanto è particolarmente adatto in applicazioni dove viene richiesta un’elevata immunità alle condizioni atmosferiche (aeroporti, raffinerie, industrie, installazioni militari) ed il rispetto dei canoni estetici del luogo (monumenti, musei, abitazioni private).
I tubi sensori interrati del GPS, grazie alla loro flessibilità, possono seguire un percorso ad andamento casuale, rendendo impossibile l’individuazione della protezione.